Come valutare un parquet

Quanto costano i pavimenti in legno e i parquet? Il costo di un parquet dipende da diversi fattori, quali la provenienza del legno, l’essenza scelta, il legno nobile, il tipo di supporto, dal formato delle tavole.

Il successo del parquet

Il parquet negli anni ha riscosso sempre più successo, per il suo stile, la sua eleganza, per la modernità e la fantasia. In passato scegliere il pavimento di parquet, significava che non ci si poteva permettere il marmo oppure la ceramica, oggi invece, il significato è cambiato, il parquet è un materiale ricercato.

Spesso viene impiegato anche per poter ricoprire obsoleti pavimenti, danneggiati o semplicemente perché si preferisce il perché rispetto ad altre tipologie di pavimentazioni, difatti, il parquet contribuisce a conferire un tocco di eleganza impreziosendo i locali laddove viene posato. La pavimentazione in legno, si veste di innovativi colori e di decorazioni nuove, amalgamando insieme i mezzi della tecnologia e le nuove artistiche avanguardie.

Comprare un parquet rappresenta una scoperta sensazionale di un nuovo mondo affascinante, ma per poter decidere di optare per il parquet, occorre oltre a conoscere i tipi di parquet disponibili e le varie decorazioni e tinte, valutare pure il prezzo dei vari parquet.

A formare il prezzo del parquet contribuisce:

  • la qualità;
  • la manodopera;
  • la provenienza;
  • lavorazione del legno;
  • le essenze;
  • quantitativo e qualità di legno nobile presente;
  • tipo di supporto;
  • dimensione delle tavole;
  • finitura;
  • messa in posa.

La lavorazione del legno

Le primarie essenze presenti nel mercato provengono dall’Europa, dall’America, dall’Africa o dall’Asia, meno lontano sarà il luogo d’origine del legno, inferiore sarà il costo totale del parquet., non soltanto i costi di lavorazione andranno ad incidere sulla formulazione del prezzo, ma pure quelli riguardanti il trasporto, la manodopera e quei fattori che sono determinanti per la strategia di impresa. Ulteriori fattori riguardano la provenienza del legno, e quindi la qualità garantita dai diversi paesi. Ciò dipende dalla proprietà del terreno, ma pure dall’essenze stesse, i paesi con il legno più pregiato sono: l’Italia e la Germania, Polonia, la Cina e la Malesia.

È sempre conveniente poter scegliere un parquet che ha un marchio pefc oppure fsc: si tratta di due sigle che vanno a rappresentare la sicurezza delle foreste. Gli alberi hanno controlli e certificazioni e il marchio garantisce la qualità e l’assenza di sostanze tossiche. Si può rischiare di utilizzare un parquet contaminato da radiazioni, perchè ci sono foreste che non vengono controllate.

 

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *