Le stufe a pellet senza canna fumaria: caratteristiche e tipologie

Le stufe a pellet senza canna fumaria rappresentano la soluzione ideale per chi non può installare una canna fumaria nella propria abitazione, ma che non vuole per niente rinunciare a quelli che sono i vantaggi del tradizionale riscaldamento di una stufa ecosostenibile.

Cosa fare prima di installare una stufa a pellet senza canna fumaria

Prima di tutto, quando si intende installare una stufa a pellet senza canna fumaria, occorre chiedere una consulenza ad uno specializzato tecnico fumista, capace di fornire tutte le informazioni dettagliate, prima ancora di effettuare gli acquisti e decidere quale possa essere l’impianto più consono alle proprie esigenze, in particolare per un’installazione che sia a norma.

Le stufe a pellet senza canna fumaria si possono installare anche prive di un condotto fumario, con scarico forzato, a parete, invece per la funzionalità e il design, la stufa a pellet ha gli stessi requisiti del suo genere.

La stufa a pellet senza canna fumaria è un impianto di riscaldamento all’avanguardia, ottima per chi abita in appartamento, condominio oppure in abitazioni dove non è possibile la fruizione del condotto fumario, oppure si opta per un’installazione veloce priva di opere edilizie.

In commercio, rappresenta la stufa più richiesta per la mancanza della canna fumaria, difatti, per un suo corretto funzionamento non occorre l’installazione di una canna fumaria e, per tale motivo, è l’unica opzione possibile per chi abita in un appartamento oppure condominio e non può effettuare l’installazione, oltre alla mancanza di spazio per il passaggio dei tubi di scarico.

La stufa senza canna fumaria è una tipologia di sistema di riscaldamento per la quale viene effettuata soltanto l’installazione di un tubo di 8 cm con fungo terminale che sporge dal muro. La stufa prive di canna fumaria con alimentazione a pellet e a legna, rilascia lo stesso dei fumi, che dovranno ovviamente essere evacuati.

Grande importanza assume la Normativa UNI 10683, che sancisce il divieto di installazione delle canne fumarie oppure condotti a parete, ma vige l’obbligo di scarico fumi a tetto, quindi anche nell’installazione di una stufa senza canna fumaria con un tubo di 8 cm con fungo terminale, occorre richiedere l’intervento di tecnici fumisti abilitati ed esperti, capaci di installare il tipo di stufa senza canna fumaria senza correre eventuali rischi, rispettando le norme vigenti e con il rilascio della relativa obbligatoria certificazione dell’impianto.

Dunque, non bisogna fare confusione, è bene sapere che anche questo tipo di stufa ha un sistema di evacuazione fumi che devono essere espulsi.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *